Erbacce e fiori rielaborati come soggetti ombrosi nelle fotografie cupe di Daniel Shipp

60

Nella serie botanica di Daniel Shipp, il fotografo di Sydney esplora il modo in cui le piante e i fiori che si trovano ai margini dell’infrastruttura urbana si inseriscono nel nostro mondo moderno. Shipp raccoglie piante apparentemente insignificanti e fotografa i soggetti in diorami costruiti, un ambiente che gli consente di manipolare la relazione tra il primo piano e lo sfondo con una precisione controllata. Attraverso questo processo è in grado di creare fotografie drammatiche , riprendendo in digitale vecchie tecniche di effetti visivi sviluppati per il cinema.

Evidenziando esemplari botanici che abbiamo etichettato culturalmente come “erbacce”, Shipp tenta di spostare la prospettiva dello spettatore sulla flora che potrebbe incontrare ogni giorno. Rivisita queste piante marginali come soggetti di ognuna delle sue storie fotografiche, mettendo in mostra il loro talento per la sopravvivenza anche di fronte all’inquinamento e al dannoso intervento umano.

© 2011 Creativebrain - Graphic & Web Design