In uno scontro tra digitale e analogico, l’artista Hsu Tung Han intaglia sculture figurative di legno che sembrano dissolversi in campi di pixel. L’artista taiwanese vede le figure scolpite di uomini e donne come puzzle, e pianificazione ogni configurazione attraverso una serie di disegni e modelli in argilla. Han poi produce il lavoro finale da segmenti di noce, teak o legno di cera africana, intagliando pezzi a cubetti dalle sculture per dare l’illusione della levitazione sospesa o in una trasformazione in pixel.

By |2017-02-24T11:47:15+00:00febbraio 24th, 2017|Creative Blog|