Albert Khan era un banchiere francese che si annoiava delle classiche foto in bianco e nero, e ha deciso di fare qualcosa in riguardo.
Nel 1909 ha assunto  fotografi sparsi in tutto il mondo per fotografare, utilizzando la tecnica dell’autocromia, e documentare ciò che hanno visto.Una delle città sulla lista era Parigi, e nel 1914, Leon Gimpel, Stephane Passet, Georges Auguste Chevalier e Leon hanno iniziato il loro lavoro. Le foto mostrano come il trambusto della vita quotidiana parigina era molto più colorato di quello che pensavamo, con finestre dipinte di rosso brillante o pareti ricoperte di fotografie.

albert_kahn_paris_photography_color_2 albert_kahn_paris_photography_color_3 albert_kahn_paris_photography_color_4 albert_kahn_paris_photography_color_5 albert_kahn_paris_photography_color_6 albert_kahn_paris_photography_color_8 albert_kahn_paris_photography_color_9 albert_kahn_paris_photography_color_10 albert_kahn_paris_photography_color_13 albert_kahn_paris_photography_color_14 albert_kahn_paris_photography_color_15 albert_kahn_paris_photography_color_17 albert_kahn_paris_photography_color_18 albert_kahn_paris_photography_color_19

By |2016-11-10T11:20:54+00:00novembre 10th, 2016|Creative Blog|