Usando oltre 2.000 metri di cavo blu, l’artista di Brooklyn Aaron Asis ridà una nuova vita in alla cappella di S.Andrea che si trova a Philadelphia. Lo spazio, che era stato chiuso per più di 20 anni, è diventato il luogo della sua installazione temporanea chiamato CI-Lines (pronunciato “see-lines”). Asis ha creato l’ambiente avvolgendo e legando il cavo di tipo “paracord” di colore blu intorno ai pali e colonne ornamentali che si trovano all’interno della chiesa abbandonata.

Le corde sono intersecate tra di loro in tutte le direzioni e partono dal pavimento fino ad arrivare al soffitto. “La geometria del Ci-Lines è come un esercizio artistico nel collegare i puntini”, ha spiegato l’artista al giornale  Hidden City Philadelphia.  “Le corde intrecciate spiccano grazie alla presenza accattivante di fasci di luce naturale che brillano attraverso l’edificio in stile neogotico evidenziato. I cavi sono stati progettati per attirare l’attenzione dello spettatore verso il soffitto dipinto”.

AaronAsis_creativebrain2 AaronAsis_creativebrain3 AaronAsis_creativebrain4 AaronAsis_creativebrain5 AaronAsis_creativebrain6 AaronAsis_creativebrain7 AaronAsis_creativebrain8 AaronAsis_creativebrain9

By |2015-07-29T09:04:28+00:00luglio 29th, 2015|Creative Blog|